• Fiprokim

Come risolvere un problema di ossidazione - Un caso studio

L’Azienda cliente stampa acciaio per la produzione di scale rientranti con olio intero della concorrenza a base cloroparaffina. Nella parte superiore del metallo si forma, dopo 5 giorni, evidente ruggine. Il Cliente chiede se Fiprokim può intervenire.



PROVE IN LOCO CON I NOSTRI PRODOTTI

Presso il cliente sono state effettuate delle stampate con 2 oli proposti da Fiprokim. Sono stati prelevati 4 pezzi in modo da monitorare l’evoluzione nel tempo ed è’ stato prelevato anche un pezzo appena lavorato con olio della concorrenza.


PROVE IN LABORATORIO

In laboratorio, la parte centrale di un pezzo è stata sgrassata e lasciata senza olio, quindi senza protezione, per valutare i tempi di ossidazione.

I pezzi sono stati messi in magazzino Fiprokim così da simulare lo stoccaggio nel magazzino del Cliente.

Risultati dopo 5 giorni in magazzino




Parte centrale lavata e lasciata senza olio, quindi priva di protezione




Pezzo lavorato con olio in uso dal cliente: formazione di ruggine paragonabile a quella che si forma nella parte NON protetta




Pezzo lavorato con LUBROFIP 5010-150: Nessuna ossidazione presente



CONSIDERAZIONI SULLA PROVA

Dalle prove eseguite e col supporto delle foto scattate, si può evincere che l’olio LUBROFIP 5010-150, a differenza di quello della concorrenza, è in grado di proteggere molto più efficacemente il metallo dall’ossidazione.

3 visualizzazioni
Interessato?

Scrivici subito!

Privacy

Dichiaro di avere compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy.

Comunicazioni

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale)